Sea Watch: è giusto invocare giustizia?

2 luglio 2019 – Questi sono giornate di fuoco, le temperature sono elevatissime e bisogna prestare attenzione a non uscire di casa nelle ore più calde perché il sole è davvero rovente. La nostra panchina presta attenzione a questo caldo e si idrata molto e mentre si gusta una bibita fresca non manca di discutere degli argomenti più clou del momento, primo fra tutti l’arresto della capitana della Sea Watch 3: Carola Rakete.

La capitana tedesca ha dichiarato che ha violato gli ordini dati dalla guardia di finanza solo per salvare le vite umane a bordo della sua imbarcazione. Si erano già verificati casi di autolesionismo e non voleva rischiare che le condizioni delle persone a bordo peggiorassero. Il ministro dell’interno Salvini ha definito il capitano della Sea Watch 3 una criminale. La donna ha rischiato di travolgere, durante la sua manovra di attracco al porto di Lampedusa, una moto della guardia di finanza e per difendersi ha dichiarato che fosse convinta che le forze dell’ordine si sarebbero spostate nel vedere l’imbarcazione avanzare, ma così non è stato. Si può definire criminale qualcuno che voleva salvare la vita di persone che hanno vissuto situazioni tutt’altro che felici? Ma è giusto salvare delle vite a discapito di altre vite? È giusto invocare giustizia e sperare che Carola Rakete sia severamente punita? Cosa pensi di questa vicenda? Attendo di conoscere il tuo pensiero.

Grazie
Dino Aci

LA PANCHINA – In tutte le piazze c’è almeno una panchina dove le persone si siedono e parlano in libertà. Non è raro che a fianco del chiacchiericcio e del pettegolezzo si discuta anche di questioni serie: politiche, economiche e sociali. Si trae spunto sia da faccende locali sia da argomenti appresi dalla televisione o dai giornali. DINO è un frequentatore di questa panchina e, senza l’arroganza di sentirsi un opinionista e senza gli strumenti di un approfondimento giornalistico, cercherà invece con intelligente ironia ed un po’ di furbizia, quella sana tipica di noi gente di paese, di permetterci di sederci con lui su quella panchina per allargare la discussione. Dino vi aspetta... 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: